. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

venerdì 6 giugno 2008

IL FASCINO DELL'IMPERFEZIONE
.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao caro Falco,
certo non tutte le imperfezioni sono affascinanti come questa del tuo video, ma personalmente io l'imperfezione la premio sempre anche nei casi meno affascinanti!
Ciao Alek

Maria Chiara ha detto...

...mi sfugge chi è il cantante...
:-)

Anonimo ha detto...

Ciao Maria Chiara,
posso dirtelo io si tratta di Howard Jones ma almeno ti piace?
Secondo me è bravissimo!
Ciao Alek

Maurizio ha detto...

Cara Alek, l'imperfezione ci appartiene, e ci rende "unici". Unici con i nostri limiti, con i nostri pregi, con i nostri piccoli e grandi difetti, unici nel nostro modo di porci al mondo che ci circonda. La mia speranza è di essere sempre più consapevole della mia imperfezione per accettarmi e accettare gli altri, e magari, cercare il meglio negli altri e in me stesso.
Maria Chiara, si,come diceva Alek, il cantante è Howard Jones, e il brano si intitola No One Is To Blame, che tradotto dovrebbe suonare più o meno come "la colpa non è di nessuno". Un caro saluto a voi.

Sergio ha detto...

Purtroppo ugnuno di noi non è perfetto..ma almeno dobbiamo tendere alla perfezione relativa perchè l'unico perfettamente completo è stato solo Gesù..bella questa canzone..
ps: ti aggiungo ai miei link

Maurizio ha detto...

Sergio, grazie per ciò che scrivi.... per me è come ritornare nella mia famiglia....
grazie per l'aggiunta ai tuoi link :-)