. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

sabato 6 dicembre 2008

I MIEI PASSI


.
I miei passi, i passi di un bambino….
inciampati, arrancati, e poi finalmente stabili….
tanto desiderati da chi voleva vedermi “in piedi”,
reggermi sulle mie gambe….
tanto incoraggiati da chi voleva vedermi correre…. a perdifiato….
I miei passi, i passi di un adolescente….
decisi, ma altrettanto fragili….
tanto insicuri, anche quando tendevano ad una mèta che neanch’io conoscevo…
tanto frettolosi, da farmi rischiare di perdere il cammino….
I miei passi, i passi di un uomo….
fermi e lineari nella stagione calda,
più leggeri e irregolari nella stagione delle piogge,
stanchi e rallentati nella stagione fredda….
quasi inesistenti alla fine delle mie stagioni….
Un cammino a volte lento, a volte rapido….
a volte lasciando orme leggere, a volte a grandi balzi a piedi uniti….
I miei passi sono “miei” e “basta”… mi dicevo…
e invece mi ritrovavo a condividerli con qualcuno….
qualcuno estraneo, qualcuno meno…
qualcuno che amavo, qualcuno che amo ancora….
I miei passi… i “nostri” passi…. mi dicevo
e invece mi ritrovavo a camminare da solo….
I miei passi danno vita al suolo che calpesto….
a volte terreno friabile, a volte dura pietra, a volte asfalto caldo, a volte fango….
I miei passi, indossando scarpe nuove, scarpe usate, scarpe lucide, scarpe lacere….
a volte a piedi nudi….
I miei passi mi hanno portato in posti diversi, alcuni familiari, altri estranei….
alcuni accoglienti e luminosi, altri freddi e bui…. ma ho visitato gli uni e gli altri….
I miei passi mi hanno portato verso le persone che fanno parte della mia vita….
e verso incontri casuali che non hanno lasciato alcun segno….
I miei passi…. frammenti del mio cammino….
I miei passi…. i miei pensieri….
I miei passi…. ciò che sento sulla pelle e ciò che vivo….
I miei passi….

.

21 commenti:

ilaria ha detto...

E' per i tuoi passi che adesso sei dove sei..alcuni ti avranno accompagnato un po' nel cammino ma e' sempre da soli che procediamo.un bacio.

digito ergo sum ha detto...

la cosa curiosa di quei passi è che a volte, girandoti, ti accorgi che non hanno lasciato impronte.

a volte, invece, anche se li fai con la mente soltanto, lasciano impronte che non vanno via. mai.

ti abbraccio

maria rosaria rossini ha detto...

fare i primi passi, allungare il passo, tornare sui propri passi, fare il passo più lungo della gamba, fare un passo indietro...
stare sulle proprie gambe e nella giusta misura umana...
bello, semplice e intenso il tuo messaggio!

stella ha detto...

Quanto leggo di te in questi versi chiari e musicali...

E ti capisco.

Baci

ROBERTA ha detto...

scusa ma tu probabilmente rispondi di seguito sempre nei tuoi commenti invece vieni da me a dirmelo....comunque bravissimo....a proposito del tuo commento, dove lavori? potresti venire in casa di riposo con me,.....metterei una buona parola.....come se mi ascoltassero eh eh eh.....i preparativi casalinghi li dovrei fare oggi pom....si vedrà..... la voglia di sporcare tutta casa con brillantini che cadono a terra e strenne che perdono i lustrini non è molta ma ai bimbi piace.
Buon week end anche a te, un bacio.
Roby. :-)

lamagagiò ha detto...

Allora non voli...cammini!
Che falco sei?

Michele ha detto...

Vola, ritorna a volare e a sognare
Ridi
ciao
Michele
pianetatempolibero

anna righeblu ha detto...

Caro Maurizio, non vorrei sembrare insensibile e potrei anche non commentare... non so quanto possa essere liberatoria tanta introspezione lirica... a tratti ermetica e tanto personale.
Ciao, a presto

Maurizio ha detto...

* Ilaria: non completamente soli... Un bacio

* Digito: in alcuni momenti hai bisogno di ripercorrerli tutti... a me sta capitando spesso...
Un abbraccio

* Maria Rosaria: è l'immagine che mi porto dentro...

* Stella: grazie... un bacio

* Roberta: magari ti faccio un fischio... :-) Buon week end ed un abbraccio

* Lamagagiò: ecco... sapevo che mi avresti smascherato prima o poi... Buon week end :-)

* Michele: se mi mancassero del tutto i sogni ed i voli... sarebbe realmente un problema... cmq grazie davvero... a presto :-)

* Anna righeblu: Anna, non ti reputo insensibile... nulla di tutto questo, anzi, apprezzo la tua sincerità...
A volte la trasposizione in parole, come quella in immagini, delle sensazioni provate da chi si "esprime"... non è proprio "puntuale"... e, comunque, non sempre è condivisibile...
Probabilmente in questo momento, ciò che esprimo non è "piacevole"... e forse non appare nemmeno troppo "utile"... ma è lo strumento con cui mi esprimo ... E lo faccio qui, perchè in questo momento ho scelto di farlo qui...
Grazie del tuo commento
A presto

stella ha detto...

Bacione Mauri!

JANAS ha detto...

Guardarti camminare...
le mani nelle tasche
lo sguardo in un velo d'inquietudine,
sfugge gli occhi della gente

Guardarti camminare...
col tuo passo sgraziato
nel tuo fare insicuro
così debole, così perso per le strade
che percorri!

Guardarti camminare...
e ritrovarti nei miei gesti
così simili ai tuoi
da percepire qualsiasi tua prossima azione
ed eseguirla al ritmo del tuo respiro
( timido - janas)

lea ha detto...

Ciao,
I passi sono a volte tristi se risuonano solitari, ma gli stessi possono essere anche allegri se accompagnano i passetti di un bimbo, se quei passi conducono ad un incontro gioioso, amoroso.
Buon fine settimana!!!
PS: Molto bello il nuovo look del tuo blog, complimenti!

lasettimaonda ha detto...

I miei passi...le orme che non lascio più dietro di me....mi mancano, ma a tutto ci si abitua e si reagisce.
Politica??No Maurizio, non avrei mai potuto, bisogna avere delle doti(?)che non posseggo, seper mentire guardando la gente negli occhi, essere diplomatici, incantatori di serpenti, no, non avrei mai potuto....
Organizzata si, mi dicono che sono un pò "tetesca" e "rompigliona", lo sono con me stessa e con chi mi circonda, lo ero sui libri e sui banchi di laboratorio e così sono rimasta....Buona domenica!Syl

Maurizio ha detto...

* Stella: un bacio anche a te e buona domenica...

* JANAS: grazie... per avermi regalato questa sensazione....
Un bacio

* Lea: si... i passi sono comunque le "istantanee" o i "riassunti" della tua vita.... e quelli di un bambino sono quelli che ti trasmettono di per sè l'idea di "vita".... grazie, buona domenica a te e un abbraccio...

* Lasettimaonda: i ricordi del mio "percorso" passato non servono solo a trasmettermi malinconia Syl, sai? A volte mi soffermo solo per il bisogno che ho giornalmente di "riepilogare"... e poi continuare...
P.S.: non ti ci vedo nemmeno io in politica!!! :-)
Buona domenica a te...

Antonella ha detto...

i passi: quando non ti pare di avere motivo per andare avanti i passi diventano delle piccole vittorie. Un bacio affettuosissimo

pierangela ha detto...

ciao sono arrivata anchio al tuo blog, mi piace a presto

buona giornata, pierangela

Maurizio ha detto...

* Antonella: si, il ricordo e la consapevolezza del cammino fatto, nel bene e nel male... è labase della mia coscienza... con tutti i miei limiti
Un abbraccio a te

* Pierangela: benvenuta.... a presto

lella ha detto...

bellissima e molto profonda.
porta inevitabilmente a fare un'introspezione!!!!
Bravo!!!
Lella

Maurizio ha detto...

* Lella: Grazie... un bacio

la signora in rosso ha detto...

passo dopo passo..si va... ed è la tua vita, importante è non fermarsi, anche se non vedi una meta vicina...

Maurizio ha detto...

* La signora in rosso: la mia vita... quella che ho voluto, ma anche quella che per molti versi mi "è stata donata" :-)