. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

giovedì 4 dicembre 2008

STAND BY


.
Paralisi mentale… pensieri immobili… ti senti incapace di “respirare” e partorire qualsiasi ideazione sensata….. Una pausa….
E’ stanchezza, necessità di riordinare, o cosa?
È come rientrare in casa, e trovarla in subbuglio… con tanti scatoloni, lì, nel mezzo delle stanze…
Non sai da dove cominciare…. vorresti in un batter d’occhio vedere tutto a posto…
Quanto tempo è che cerchi di rimboccarti le maniche? Quanto tempo è che cerchi di rimettere un po’ d’ordine?
Passerà… sai che passerà… ti accetti per quel che sei… e sai che devi ripartire da qui per fare qualche passo avanti, quel tanto che basta per riprenderti te stesso…. Del resto è una vita che ci combatti...
Ce la farai…

.

45 commenti:

digito ergo sum ha detto...

ogni tanto rimettere ordine è esercizio necessario. che la stanchezza e il senso di vuoto, altrimenti perdon senso e prendon polvere.

spero solo, di Quore, che tutto vada bene e che il tuo stato attuale sia "solo" figlio di quel "normale" senso di schifo e di pacata e stanca impazienza che ci piglia tutti, prima o poi, e sempre di sorpresa.

ti abbraccio.

per ogni necessità, digito is there.

Emi ha detto...

ripartire...fare un reset e riprendere a vivere e "respirare", abbandonare l'immobilità in cui ci si era nascosti...non è facile ma quando si riparte si capisce che è stata la cosa giusta, che aspettare nn serve a nulla.
ps la casa è un discorso a parte...li si possono lasciare le cose in disordine per un po'...:) (questo è un riferimento a me stessa, non un esempio da prendere...:))
buona giornata da emi

Kylie ha detto...

Ci si ferma, si riflette e si riparte con più forza e consapevolezza di sè.

Un abbraccio forte forte

Luna_tica ha detto...

Giorno Dott,
Uhmmmmm "stand-by".. mi chiedo;
ma è possibile in volo?
..forse è solo bisogno di cambiare aria più che di stand-by,
a me capita.

..a volte penso che sia il bisogno di riflettere di ritrovarsi, di metabolizzare, di assorbire, elaborare...

..poi, quasi delusa mi rendo conto che è solo NOIA, stupida e poco fascinosa "NOIA".

Solita abbracciatona del mattino Dott. ;-)

Bruno ha detto...

in tutte le cose che si fanno ogni tanto una pausa ci va.....per poter ripartire con nuove idee e con spunti sempre migliori......
ciaoooooooooooooooooooooooo

Antonella ha detto...

Hai trovato la casa piena di scatoloni? Sei fortunato.
Io spesso trovo la mia casa completamente vuota. Come se ciò che avessi costruito a fatica con sofferenze, pazienza , passione ad un certo punto fosse cancellato con un semplice e veloce click su " DELETE" da una mano di gigante dispettoso.

Alidiluna ha detto...

La casa sei tu..gli scatoli ogni capitolo di vita..alcuni leggeri,facili da ricollocare o mettere in un angolo e dimenticarsene!
Altri molto più pesanti,ingombranti..cerchi uno spazio adeguato dove sistemarli,uno sopra l'altro come a completare un puzzle,per dar così un senso a tutta la confusione che c'è...
Spesso ci vuole tempo,pazienza..sacrificio..e non sempre si riesce a trovare il posto giusto..e piano piano si impara a conviverci..sperando solo di non inciamparci lungo i nuovi percorsi!
Ce la farai!
Un abbraccio

Giulia

stella ha detto...

Passo dopo passo si arriva pian pianino alla meta...Bisogna volerlo,però!

Abbraccio affettuoso

Mikim ha detto...

ciao maurizio, ti capisco è una sensazione che ho spesso anch'io e aggiungo come dici anche tu che passerà, ne sono sicura.
Un bacione!

Anonimo ha detto...

Un albero illuminato dal sole, proietta la sua ombra, che serve per ripararsi dalla calura.
Una persona che si illumina, emette un'ombra che lo rende anche umano.
Anche la figura che hai disegnato per il tuo post, sarebbe stata meglio evidenziata se tu avessi appesantito un po' di più l'ombra mettendo meglio in evidenza la figura umana.
Saluti

Nikita ha detto...

A volte gli amici diventano quel gancio in mezzo al cielo, di cui sentiamo il bisogno. A volte, basta mettere un messaggio in una bottiglia e lanciarla nel mare del web, per scoprire che il disordine, diventa lentamente ordine, quando incontra qualcuno che ascolta e raccoglie il proprio messaggio...
Baci

Nikita

tempesta ha detto...

accade molto spesso anche a me ....mettiti comodo prenditi delle pause.Quando il cervello da questi imput al fisico tempesta si mette a riposo...tu lo sai meglio di me.... sei medico....abbiamo in comune che lavoriamo nella sanita'...e molto spesso siamo in stress totale.un abbraccio

amaryllisa ha detto...

...anche se a volte può passare molto tempo, prima di riprendere del tutto...e dopo il lungo periodo di stand by ci si può anche ritrovare diversi. e capire che ciò che si voleva prima, ciò per cui si ha lottato, adesso è una veste che non si sente più propria, addosso, per come si è dopo lo stand by. perchè sembra che tutto si fermi. in realtà il fiume scorre lo stesso, sotto il letto di un'inerzia solo apparente...
un abbraccio.

minu ha detto...

prova a sdraiarti a pancia in su sul pavimento, facendoti se necessario spazio tra gli scatoloni. Resta lì immobile anche per giorni, schiaccia play e lascia che i pensieri corrano, si accavallino, confusi e nitidi.. a me capita ogni tanto, quando mi alzo rimpilo gli scatoli, li nascondo o li svuoto e poi riparto

AnnaGi ha detto...

Son fasi che si susseguono, in un ciclico rincorrersi lasciandosi reciproco spazio.
Oggi produci ed è tutto chiaro, domani ti senti vuoto ed in disordine. é il caso di fermarsi ed ascoltarsi un po' dentro... e se quel che è dentro tarda a farsi sentire, abbi pazienza... prima o poi arriverà e così poi da lì puoi ripartire verso un altra fase

Ti abbraccio!

sempre Fata Bislacca ha detto...

Certooooo!!!! Ti conosco da poco ma io punto su di te!!!! Notte notte con o senza casino, confusione ecc!!!!

RED ha detto...

... una canzone di qualche tempo fa diceva "Passerà quel tuo piccolo dolore che c'è in te, che c'è in me, che c'è in noi"... è comune, molto comune la stanchezza, la noia, il senso di non riuscire a fare nulla, essere stanchi alle 7.30 di mattina e pensare "non riuscirò ad arrivare alla fine di questa giornata" ... invece no ... il sole sorge e tramonta sempre, anche per noi ... un paio di giorni fa ho sentito la canzone di Grignani e ho pensato a te ... buona notte

Maurizio ha detto...

* Digito: attraverso le tue parole ho sempre la conferma di che persona speciale tu sia... grazie

* Emi: passerà.... ma grazie delle tue parole.

* Kylie: è un meccanismo con cui convivo, e che si ripresenta periodicamente.... Un abbraccio grande a te

* Luna_tica: non so se sia noia... forse è solo senso di "inadeguatezza" rispetto alle mie responsabilità ed alle cose quotidiane... Un bacio

* Bruno: e prendiamocela sta pausa.... :-)
Un abbraccio

* Antonella: fose tu le hai semplicemente nascoste quelle cose che credi di aver eliminato, o, forse, hai nascosto quelle migliori ed hai eliminato le peggiori... forse... Un bacio

* Alidiluna: si... forse è la pazienza e, soprattutto, la COSTANZA, che sono venute meno negli ultimi anni... riparerò? Spero di si....
Grazie, ricambio il tuo abbraccio

Maurizio ha detto...

* Stella: spero di volerlo... e continuare a volerlo ancora... Un bacio

* Mikim: si... passerà... un bacione a te

* Anonimo: scusami non riesco a comprendere....

* Nikita: forse è un pò quello che molti facciamo nella vita, da sempre... e ripetiamo virtualmente anche scrivendoci qui.. su queste pagine... Un abbraccio grande a te

* Tempesta: si... le pause possono essere costruttive... da poco ne sto riscoprendo il vantaggio... ma anche quelle vanno vissute nel modo giusto... e sto cercando di farlo... Un bacio

* Amarylisa: hai espresso molto bene alcune delle sensazioni che ho provato... grazie

* Minu: la notte, al buio, sul letto... guardo verso l'alto, comincio a volare con la mente... e questo volo mi porta in posti dentro e fuori di me... Benvenuta e grazie :-)

* AnnaGi: si Anna passerà... e nel frattempo cerco di "rivedere" tutto... Ti abbraccio

* Sempre Fata: punti su di me? Allora ami il rischio :-)
Grazie

* RED: grazie... soprattutto per il tuo "pensiero"...

JANAS ha detto...

c'è una perfetta corrispondenza fra:
il tuo stato d'animo=la mia casa in subbuglio il fine settimana= il mio stato d'animo per la casa e per la mia inerzia mentale e fisica!
secondo me ...dipende dall'aria natalizia...po esse?
Dalla congiuntura astrale negativa...
Da tutti questi Astri e pianeti che girano?
Ecco le biglie del mio post vorrebbero dire molto riguardo a questo...

stella ha detto...

Ciao Mauri,un abbraccio forte.

Alidiluna ha detto...

Maurizio..spero che tu sia riuscito a colorare tutte le scatole..e piano piano troverai anche a loro il giusto posto
ciao
Giulia

Bruja ha detto...

...si...bisogna sempre farlo...ripartire...con la consapevolezza che ogni ripartenza non è indolore, ma ogni ripartenza ha con sè un mare di nuove promesse...:-)

anna righeblu ha detto...

Sono sensazioni che, credo, non si riesce sempre ad esprimere, soprattutto con se stessi.
Ma se arrivi al punto del "sai che passerà", dovresti essere già al giro di boa...
Ciao Maurizio, a presto :-)

Renata ha detto...

Anche un falco, ogni tanto si posa. Improvvisamente, nel bel mezzo di un volo, vuoi trovare un appoggio, un riparo, la parvenza di un nido. Capita! Capita a chi vola a lungo senza cali di attenzione con intensa partecipazione.E la stanchezza non arriva per gradi, ma assale improvvisa.
Siediti, intanto sopra lo scatolone più a portata di mano, poi, piano sgombra un divano e buttati, spaparacchiato e inerte. Ti svegliera placato. Succede, sai? Un abbraccio. muccina

Pippi ha detto...

.....hmmmmm..sei un pò stressato......bhè fai una cosa che ti piace e lascia stare il disordine mentale.....non tentare di mettere ordine prorpio ora.....lascia che sia.....;-) vedrai che poi tutte le nuvole verranno spazzate via.....;-)
sei il mio medico preferito!
hehe
a presto Pippi

Alessandra ha detto...

non so cosa ci voglia per ripigliare il volo, capita di continuo e mi accorgo che ogni volta è un motivo diverso che mi fa riprendere "il giro del fumo" oppure no? ... non saprei ... ma già scriverlo aiuta. Stai nei miei pensieri e ti abbraccio forte.
Ale

Maurizio ha detto...

* JANAS: non credo sia l'aria natalizia... ma può essere che si avvicina un momento di "consuntivi" e "preventivi"... e non tanto per il periodo dell'anno, quanto per il periodo mio personale....
Un abbraccio

* Stella: ricambio con affetto il tuo abbraccio

* Alidiluna: ci sto provando Giulia, ci sto provando :-)
Grazie

Maurizio ha detto...

* Bruja: alla fine ripartire serve a riprendere ossigeno... altrimenti si rischia di far consumare l'aria ed i pensieri...
Un abbraccio

* Anna righelbu: si Anna, so che passerà... ne sono certo, perchè forse dentro me ho già l'immagine di ciò che sarà... ma spesso la natura umana ti porta a vivere la "paura" del fallimento, dell'imprevisto... le vecchie ferite già provate che si riaffaccinao come fantasmi...
Ma passerà
Un abbraccio a te

* Renata: spesso le parole di un amico virtuale, le parole scritte, possono arrivare al cuore in modo forte e prepotente...
Grazie... a te, ed a tutti voi... grazie della vostra assoluta UNICITA' come esseri umani.... grazie davvero

* Pippi: forse le nuvole si stanno già allontanando... sai già raccontarmi e sapere che c'è qualcuno che raccoglie il mio racconto... è molto... Un bacio

* Alessandra: il giro del fumo cerco di tenerlo lontano... ma una cosa è certa: resto volentieri nei tuoi pensieri... e ti tengo stretta nei miei :-)

JANAS ha detto...

beh! allora siamo in due! ;)

Maurizio ha detto...

* JANAS: mi sento meno solo allora :-)

lella ha detto...

i tuoi pensieri sono sempre così profondi e così simili ai miei che mi sembra di leggere i miei pensieri scritti da un'altra mano......quando c'è il "disordine"attorno a me mi fermo e mi dico:Lella affronta una cosa alla volta e ce la farai!Spesso ci riesco ed anche in fretta,altre volte ho bisogno di una marcia in +.Tutto si supera,l'importante è crederci!
Un abbraccio
Lella

ROBERTA ha detto...

NON HAI ANCORA RISPOSTO AL MIO QUESITO DELL'ALTRA VOLTA........MA SONO TUOI I DISEGNI????? UN BACIO,
ROBY.

sirio ha detto...

Ciao Maurizio,ho fatto un post-lampo con una notizia di "Repubblica", c'è un virus che mette a rischio gli utenti di Facebook.
Non credo che sia una bufala!

Maurizio ha detto...

* Lella: sono felice ed onorato di condividere qualcosa che ti porti dentro... serena notte

* Roberta: si, sono miei. Tu, tutto OK?

* Sirio: Grazie dell'informazione, magari la passo anche ad altri.

minu ha detto...

allora Maurizio continua la terapia dello stare sdraiato per terra tra gli scatoloni? tienimi informata, una scompigliata ai tuoi capelli con simpatia, Minu

ps dalle musica che trasmetti appari ancora un tantino malinconico, torna a volare presto

sirio ha detto...

Mantenere il passo costante,senza fretta...è una delle prime cose che si apprendono quando si è appassionati di montagna.
Regola da applicare anche nella vita!

Grazie per esserti inserito tra i miei lettori.

Buona fine settimana!

Alessandra ha detto...

grazie!
Ale :)

lasettimaonda ha detto...

Si Maurizio, ce la farai...la situazione a parer mio è terribile quando entri in casa e......non ci sono scatoloni da riordinare.
Un saluto.Syl

Maurizio ha detto...

* Minu: la terapia continua... alternandosi con i doveri quotidiani da cui non si può proprio prescindere.... ma i miei tempi di reazione, tutto sommato, sono abbastanza concentrati, nel bene e nel male :-)
Grazie della scompigliata nel capelli...
A me la musica piace, a prescindere se più o meno malinconica... spesso un brano malinconico mi trasmette sensazioni e ricordi tutt'altro che malinconici....
Un abbraccio

* Sirio: si, la cosa migliore è imporsi un "passo costante"... ma alla fine chi ci riesce realmente?
Buona domenica e a presto

* Alessandra: grazie a te :-)... Bacio

* Lasettimaonda: in effetti sono già contento di avere scatoloni sparsi da sistemare.... :-)
Un abbraccio

Alidiluna ha detto...

Ciao Dottore..
questo giorni non sono potuta passare..ma appena ho potuto eccomi a sentire....come stai?
Sono sicurissima che ci stai provando e sono sicurissima che ci riuscirai..una persona come te(chi sei lo si scopre sfogliando le tue pagine!) ha mille risorse!
Ma sò che di tanto in tanto occorre staccare un pò,sedersi e riflettere per poi ripartite!
Guarda in quanti siamo seduti in panchina a sostenerti ed ad aspettare che riparti..
Quando sarai pronto,perchè devi esserlo per farlo come si deve...
non sò..ma in questo momento mi ti immagino come Cars...la macchinina rossa dei cartoni,che piace tanto ai bambini...
un abbraccio
Giulia

zahxara ha detto...

Sai una cosa? Non passa. Parcheggio la "cosa" in un angolino nascosto, cerco sempre l'angolino più lontano, però torna.
Ma ce la facciamo. Sempre...

Maurizio ha detto...

* Alidiluna: Giulia, ma mi lascia davvero senza parole il tuo commento... il pensiero che ci siano dall'altra parte persone che fanno il tifo per me, è di per se qualcosa che mi da carica e mi mette del giusto umore per affrontare meglio anche il mio "stallo" ricorrente... Grazie
Un abbraccio

* Zahxara: ne sono certo anch'io... ce la facciamo!!

Tendallegra ha detto...

Si, alla fine ce la facciamo sempre.
E' il momento di transizione che pesa, che è difficile.
E' lo "stabat", stacci, ti tocca, devi affrontarlo: è un po' come il travaglio, duro, doloroso, ma porta la vita.

Maurizio ha detto...

* Tendallegra: penso che sia inevitabile... io poi, forse, esagero... perchè lo vivo un pò troppo spesso... forse..
Benvenuta :-)