. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

domenica 7 dicembre 2008

WOODY ALLEN


.
Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato. Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno. Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio. Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono. Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d'oro. Lavori quarant'anni finché non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa. Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare. Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finché non sei bebè. Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene. Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni. E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!
.
Woody Allen

.

35 commenti:

ROBERTA ha detto...

BELLISSIMA FILOSOFIA !!!!!!

Kylie ha detto...

Come percorso di vita sarebbe allettante...
Un bacio e buona domenica!

JANAS ha detto...

conoscevo già questo brano! però è stato bello e simpatico, rileggerlo da te!

Anonimo ha detto...

Ma questo va bene per chi non ama il rischio della vita!
Per me sarebbe una noia totale,ma è questione di gusti,c'è chi ama l'avventura pura, e chi pensa che la vita debba essere quasi solo una passeggita piacevole,e un eden di piacere,poi mica ci sono sempre i rompicoglioni, basta evitarli e tutto si aggiustas.
ciao

maria rosaria rossini ha detto...

grande woody! questo suo non prendersi troppo sul serio è stata la costante e l'impronta della sua carriera... l'eclettismo che ha contraddistinto i ruoli da lui creati ed interpretati, lasciando sempre intatta l'incarnazione del nevrotico a tutto tondo, ha fatto la fortuna di un regista, attore e anche musicista di levatura ed originalità ineguagliabili.
fa sempre piacere ritrovarlo...
baci

Emi ha detto...

sarebbe bello sì...:)
buon weekend caro Maurizio e a presto...emi

stella ha detto...

Maurizio pensavo l'avessi scritta tu questa simpatica vita,non sarebbe mica male,il senno di poi non esisterebbe più oppure potrebbe servire per vivere meglio la giovinezza!

Baci,baci!

Luna_tica ha detto...

Woody Allen è un mito.
Anarchico DOC e luminare illustre del sopravvivere.
Woody Allen lo amai 10anni fà, quando il caso mi mise davanti il suo bel facciotto, con il mio inglese zoppicante riuscii a dirgli solo;
"se sei davvero Woody Allen significa che sto dormendo, e quindi,
cazzo..ho scoperto come sopravvivere al mondo".
Mi guardò; scoppiò a ridere e...mi offrì la colazione.
era il giugno 1999 Roma.

Bel post Dott. grazie per il tuffo dentro un sogno.

bacio

lasettimaonda ha detto...

Waw Maurizio....conoscevo questo pezzo, ma mi sono divertita a rileggerlo!
Grazie!Syl

Antonella ha detto...

Pensavo di sapere tutto di Allen m aquesta mi mancava. fantasioso, incredibile. Ma è un po' vero. Più si invecchia e più ci si sente come bimbi privi di legami

sempre Fata Bislacca ha detto...

Buongiorno!!!! Inizio con un sorriso! Avevo letto da adolescente un racconto di fantascienza (non ricordo purtroppo più l'autore) in cui narrava una vita al contrario e mi aveva assai colpita! La versione di Allen è più scanzonata e divertente! Tu come stai? Superata l'empasse??? Un abbraccio ed un augurio di una splendida giornata!

AnnaGi ha detto...

mica male, sai?

chissà se sarebbe davvero meno peggio di com'è ora?

digito ergo sum ha detto...

tesi che sposerò pochi giorni prima di venire a mancare ;-)

un abbraccio

Massimo ha detto...

Premetto che Woody Allen non mi è simpatico; questo brano, però, è simpaticissimo.
Ciao!

Michele ha detto...

Si ma per fare bisogna che ci sia un motivo, quindi perche' prima morire e poi nascere? Io nasco per vivere, muoio perche' perche' le mie cellule sono invecchiate.

ciao Buona giornata

Michele pianetatempolibero

Anonimo ha detto...

Non sono mai impazzita per lui, mi hanno divertito alcune delle sue famose battute, ma il personaggio mi è scaduto completamente dopo che su di lui sono ricadute delle accuse, mai del tutto smentite.
Purtroppo non riesco ad apprezzare solo la bravura di un artista, ma mi interessa anche il suo essere persona, ed Allen, è stato accusato della peggiore delle colpe che un uomo possa commettere.
Riporto i fatti:

Allen e la Farrow si separarono nel 1992, dopo che la donna scoprì alcune fotografie di Soon-Yi nuda scattate dal compagno, e la successiva ammissione di Allen della relazione con la figlia adottiva. Dopo la separazione iniziò una lunga e pubblica battaglia legale tra i due per la custodia dei figli. Durante il processo, la Farrow accusò Allen di abusi sessuali sulla figlia adottiva di sette anni Malone. Il giudice concluse che le accuse erano prive di fondamento e non si arrivò mai in tribunale. Allen non venne indiziato, ma il giudice definì comunque "inappropriata" la sua condotta. La custodia dei tre figli della coppia venne affidata alla Farrow. Ad Allen è stato negato il permesso di visitare Malone, e può vedere Ronan solamente sotto supervisione, mentre Misha, all'epoca quattordicenne, decise di non vedere suo padre.
Posso anche immaginare che una coppia quando non raggiunge più l'intesa possa dichiarare guerra all'altro appellandosi a cose ignobili, ma qui pare che una certa realtà dei fatti ci fosse.
Il fatto della figlia quattordicenne che ha deciso di non vedere più il padre, può essere un indizio abbastanza valido, per dedurne che sicuramente l'uomo non è uno stinco di santo, a me è scaduto complemente.
E anche questa fantasia, la ritengo poco divertente, altra roba di un Benigni che ci propone
"La vita è bella" che io ritengo un piccolo capolavoro italiano.
Saluti...e ti auguro di poterti immergere in questa fantasia infantile,per un po' il tempo di riemergere alla realtà|

Maurizio ha detto...

* Roberta: beh è divertente pensare ad un'esistenza al contrario, no?
Un abbraccio

* Kylie: allettante... in effetti. :-) Un bacio

* Janas: grazie.. :-)

Maurizio ha detto...

* Anonimo: ma mica ti costringono a usare una filosofia di vita o a sorridere se qualcuno te la propina come "aforisma"... guarda che non devi prenderla come "verità" assoluta eh? E' solo una "rappresentazione teatrale", può piacerti e può non piacerti, punto...

* Maria Rosaria: Allen è un artista in cui il concetto di "genio e sregolatezza" si incarna alla perfezione... un folle puro... che ha calato la sua follia nella realtà...
Un bacio

* Emi: Un bacio e buona giornata a te...

Maurizio ha detto...

* Stella: non sono ancora folle a questo punto :-). Anche se in alcuni momenti mi sono dato del "bipolare" da solo.... ma sono stati solo momenti :-)
Un abbraccio grande

* Luna_tica: hai conosciuto Allen? Ma di persona è peggio rispetto al grande schermo? :-)
Un bacio

* Lasettimaonda: Syl, in effetti è una delle performance più rappresentative di questo extraterrestre. Un abbraccio

Maurizio ha detto...

* Antonella: la rappresentazione della vita fatta in questo breve brano è sicuramente solo sarcastica e fantasiosa, ma io la vedo come l'espressione estrema dell'ansia per la vita nutrita dal "nevrotico puro", che nutre il desiderio di un'esistenza in cui la "sicurezza" di rivivere qualcosa che già conosce toglie ogni possibilità di stress e dolore.... è questo il genio, la capacità di esprimere qualcosa di irreale in modo talmente puntuale...
Un abbraccio

* Sempre Fata: i miei momenti di "stallo" sono fisiologici e anche "propedeutici" ad una reazione... è la mia natura... tutto OK.
Un grande abbraccio a te ed al "Fato" (che non sta per destino)

* AnnaGi: e chi lo sa come sarebbe se fosse realizzabile... sicuramente avremmo una realtà capovolta in tutto... e, forse, non ci sarebbe nessun vantaggio alla fine :-)
Bacio

Maurizio ha detto...

* Digito: ma infatti questo voleva essere un incoraggiamento al giusto "allenamento mentale "...
:-)
Un abbraccio a te

* Massimo: condivido :-)

* Michele: secondo me ciò che rende simpatico questo testo (opinione del tutto personale) è proprio il fatto che sia pura follia... sicuramente ami realizzabile.... altrimenti sarebbe una tragedia....

* Anonimo: che a te non piaccia Woody Allen l'ho capito.... e ho capito anche che non ti piace Benigni... mi chiedo solo, ma tu nei cofronti della vita devi sempre farti uno studio retrospettivo per ogni cosa?
Scusami, ma io sono molto più "povero" di te...

Anonimo ha detto...

Forse, è stata saltata qualche riga del mio commento, ma non mi pare che da ciò che dico si possa intendere che a me non piace Benigni, anzi mi piace molto.
In quanto alla retrospettiva, non credo di esagerare è solo che così proprio di istinto ricordare un personaggio mi ricorda tutto di lui,e se sono cose che non mi piacciono a me capita che quell'artista mi scade, niente di così trascendentale mi pare.
Un saluto

anna righeblu ha detto...

Ciao Maurizio, simpaticissimo il brano di Allen che ho riletto con piacere.
Spero sia stato un ottimo weekend
A presto

happyclown ha detto...

carissimo maurizio grazie per le tue splendide paroel...nn so come, nn so perchè questa volta è stato piu' facile per me tornare a farlo :))) mi sento piu forte che mai e sono felice...anche senza motivo...forse per avercela fatta...

Alessandra ha detto...

ciao Maurizio! ma grazieee per questo post. Divertente!

Non conoscevo questo brano e l'etichetta che hai messo è proprio azzeccatissima! qualcuno qui sopra avrebbe dovuto leggere anche quella ....

beh! che dire? sorrido ... e sarà sicuramente l'effetto combinato tra il mio sabato sera e questa tua serissima riflessione!!!

grazie di cuore
Alessandra :)

lella ha detto...

sai ke proprio ieri sera parlavo dello stesso argomento?
Ho visto l'anteprima dell'ultimo film di Brad Pitt e mi son kiesta:come sarebbe bello se..........proprio come hai detto tu :-)
Lella

Maurizio ha detto...

* Annarigheblu: la giornata non è stata male, e nemmeno il week end lungo. Domani, anzi, oggi, si ricomincia...
Un abbraccio

* Happyclown: lo so... so che ce l'hai già fatta...
Un abbraccio grande

* Alessandra: posso solo abbracciarti...

* Lella: si, sarebbe bello, ma forse solo per un pò, dopo meglio tornare alla noramlità :-)
Che dici?

Laura ha detto...

Ma grazie di questo post .. non conoscevo questo brano??!!

Ma lo sai che mi è venuta parecchio voglia di copiartelo??!!

Baci baci

Maurizio ha detto...

* Laura: quando ti viene voglia... se puoi, non resistrele... :-)
Un abbraccio

sempre Fata Bislacca ha detto...

Grazie dell'abbraccio, sono contenta che lo stallo sia poi propedeutico!!!!! Il fato sta per "signor fata" e per "destino"; un po' uno e un po' l'altro e tutti e due insieme appassionatamente!!!! Ciao "molla" vedrai come parti poi!!!!!

Maurizio ha detto...

* Sempre Fata: guarda, a dire il vero... sono "partito" da un pezzo.... ma partito del tutto eh?
:-)

Pino ha detto...

Magari fosse possibile. Comunque io vado avanti con la mia pensiero filosofico: Godersi il presente perchè il futuro è troppo lontano.
Ciao Maurizio, un saluto e scusami se non sono poco presente sui tuoi bei post ma spento questo computer fuori mi aspetta la giungla dove sto cercando di salvarmi, ma questo credo che sia comune un pò a tutti.
W la Vita

Maurizio ha detto...

* Pino: non hai nulla di cui scusarti.... questa filosofia di vita alla fine è piacevole solo da leggersi per riderci un pò sopra... :-)
A presto

KIA ha detto...

Geniale e surreale Allen!

Maurizio ha detto...

* KIA: lo è :-)