. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

domenica 20 dicembre 2009

UN POST.... OPINABILE

.

.
.
"Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è una delle migliori."
.
WOODY ALLEN

.

22 commenti:

enne ha detto...

Mah.
Amo Woody Allen, ma su queste parole non sono d'accordo.
Vuoto per vuoto, meglio un giro di shopping, ovviamente adeguato ai tempi di crisi che stiamo vivendo.
Almeno, male che vada, torneremo a casa con un maglioncino acrilico, o con un lucidalabbra in offerta.
Notte. :)

enne ha detto...

Complimenti pel la Playlist. C'è una canzone di L'Aura che mi inviò un amico qualche anno fa, quando ero veramente a terra.

Kylie ha detto...

Una citazione che conoscevo, che in parte non condivido per la mia personale concezione dei rapporti. Ma si sa, ognuno è libero di fare quello che lo fa sentire meglio con se stesso.

Un abbraccio

Minu ha detto...

Whoody è un grande.
Prendo le distanze da questa citazione, non mi appartiene. Il vuoto che resta dopo un amplesso senza coinvolgimento è ancora più grande del vuoto pre amplesso.

Zelda ha detto...

io preferiscoi l'amore senza sesso.Che,spesso, è molto più perverso.
Ciao
Zelda

Angelo azzurro ha detto...

Finora solo opinioni femminili ...:)
Io dissento da loro però. Analizzando la frase, è importante notare l'inizio della citazione: si parla già di esperienza vuota. E sono d'accordo che, TRA QUELLE VUOTE, quella sia la migliore. Poi che uno decida di farlo, è un'altra questione...:))

Baol ha detto...

Io invece concordo in pieno

Baol ha detto...

Però...deve essere senza amore da entrambe le parti

Vania e Paolo ha detto...

Ciao...è una bruttissima giornata...
ne avrei da dire...
comunque
la frase è simpatica...:)
ma meglio un giro in profumeria...
o una buona chiacchierata con l'altro "sesso".

A Te salva la playlist :)
Ciao Vania

Alessandra ha detto...

manco per idea.
:(

e poi non mi piace Allen ...

lasettimaonda ha detto...

No, anch'io non reggo Allen, sarà anche un genio, come dicono, ma per me è un montato e poi è una pippa a suonare il clarino e poi stà con sua figlia, adottiva è vero, ma è pur sempre sua figlia.
Mi fà senso.Syl

MAURIZIO ha detto...

* Per tutti: Allen è un personaggio controverso. Apprezzabile, a mio modesto parere, per la sua capacità originale di “sdrammatizzare” le fobie e “rivisitare” l’insicurezza “cronica” che interessa la maggior parte delle persone, almeno una volta nella vita. Ciò che propone nei suoi film è spesso la “rappresentazione” di molti degli atteggiamenti goffi e impacciati di un “timido patologico” che tenta di vincere la sua timidezza e le sue insicurezze accettandole o semplicemente cercando di "prenderne coscienza", e facendone strumento per crescere e confrontarsi con gli altri.
Le scelte discutibili e “condannabili” di vita di questo personaggio non devono essere associate necessariamente ad una frase che rappresenta, come in questo caso, uno “spunto”… un elemento su cui “giocare” e, magari, anche fare qualche riflessione più seria.
La frase del post può essere interpretata in modo differente, in effetti, a seconda del “modo” in cui la si legge. Mi fa piacere che abbia suscitato la vostra curiosità e attenzione. Vuol dire che può essere anche questo uno spunto di discussione.
A me personalmente fa riflettere sul fatto che alcune persone vivono la “sessualità” (anche nella sfera ufficiale del rapporto “coniugale”) come qualcosa di “sporco” o, peggio, “statico” e "routinario". E forse questo è uno degli elementi di “annientamento” del rapporto tra un uomo e una donna. Tutto questo a prescindere da qualsiasi riferimento moralistico.
Ciascuno è libero di vivere, nel lecito ovviamente, la sua sessualità ed i rapporti umani come vuole, magari “imparando” strada facendo. Credo che la differenza tra “normalità” (passatemi questo termine) e “perversione” (fatta eccezione per tutto ciò che è palesemente “perverso” e “condannabile”) stia nella “consapevolezza” con la quale due persone adulte vivono questa sfera della loro vita, tenendo fuori qualsiasi atto di “coercizione”, “violenza” e “strumentalizzazione”.
L’attrazione, la passione, possono giocare un ruolo fondamentale nel rapporto tra le persone.
Sicuramente un rapporto in cui l’unico elemento trainante è quello fisico, non ha molte prospettive, e spesso lascia il “vuoto” totale. Così come un rapporto del tutto “platonico” prima o poi non può che generare delle conseguenze.
Ma non è un argomento “standardizzabile” per tutti allo stesso modo. Ciascuno ha il suo vissuto.

Grazie a tutti voi per aver detto la vostra.

MAURIZIO ha detto...

* Enne: concordo che, almeno in alcuni casi, è meglio lo shopping. Devo dire però che se dovessi scegliere tra il "prurito" conseguente ad un magliocino acrilico, e il morbido della pelle femminile, opterei senza ombra di dubbio sulla seconda.
L'Aura ha consolato anche me, assieme ad altri interpreti dei sentimenti umani.

* Kylie: abbiamo bisogno tutti di un letto che, oltre al calore di una notte, ci accolga quando abbiamo bisogno solo di "calore" vero... non ci piove. :-)

* Minu: spesso ci sono persone "sole" che si incontrano così, altre volte ci sono persone "vuote" che si incontrano così... è la vita.

* Zelda: benvenuta. Non mi piace la perversione. Preferisco la "condivisione".

MAURIZIO ha detto...

* Angelo Azzurro: il senso era questo.

* Baol: "consapevole"... infatti

* Vania: mi dispiace per la tua giornata, ma,se ti può consolare, non è stata particolarmente piacevole nanche la mia. Un'amicizia con conseguente "chiacchiera" mi ha aiutato in molte occasioni.
La playlist mi salva? E da cosa?

* Alessandra: insomma, non ne ho fatta una buona in questo post? :-(

* Lasettimaonda: posso non condividere le sue scelte di vita, ma non pensavo a questo quando ho letto e, dopo, postato la sua frase. :-)

Maria Chiara ha detto...

non sono d'accordo con la frase di per sè,apprezzo allen per qualche suo film: ha un'ironia che non mi dispiace e questa frase la prendo come una delle sue tante battute incongruenti ma ironiche!
Ciao Mauri, buon inizio di settimana!

Nikita ha detto...

Apprezzo molto Allen anche se alcuni suoi film sono stati dei veri flop, ma la sua creatività che fruga tra le piege dell'inconscio collettivo e della sua personale rappresentazione del mondo e delle relazioni umane, può anche permettersi qualche caduta di stile. La frase la condivido nella sua essenzialità "TRA le relazioni VUOTE può anche essere la migliore". il che significa che si parte già dall'idea che il sesso senza amore sia VUOTO. Su questo mi sembra che concordiamo tutti. Uomini e donne vivono il sesso occasionale (se è più di qualche volta è già una relazione di qualche tipo, perchè si comincia a conoscere l'altro)in modo diverso.Questo è un dato di realtà. Gli uomini scindono il sesso dall'amore con maggiore facilità delle donne. Ma anche loro non sono immuni da un certo coinvolgimento dopo qualche "incontro". Direi che vale la regola del tre: mai più di tre volte con lo stesso partner e mai per più di tre mesi...
Io la penso così, anche se poi applico per me la regola del "niente sesso senza una relazione"...che sia amore, beh lo si vedrà strada facendo.
Nikita

Alessandra ha detto...

ma no Maurizio! e-ci-mancherebbe-altro!!! scherzi???? :-) un bacione!!! Ale

Baol ha detto...

La consapevolezza è basilare!

MAURIZIO ha detto...

* Maria Chiara: Anche a me piace Allen, il suo modo di"esprimere" anche i concetti più "fuori dal mondo" in modo unico.

* Nikita: sono d'accordo con te: l'importante è sempre "non buttarsi via", ma viversi e vivere, con rispetto e "onestà", verso se stessi e gli altri-

* Alessandra: mi stavo preoccupando :-( :-)

* Baol: eccerto

Mi chiamo Forrest... ha detto...

Caro collega, chissà se dall'alto del tuo volo riuscirai a sentire i miei auguri di Buon Natale...
Cmq sia proverò a gridarteli:

BUON NATALEEEEEE!!!

E occhio ai bracconierii ;-)

MAURIZIO ha detto...

* Forrest: caro collega... non si è mai "troppo in alto" per non riuscire a sentire le parole "positive" che arrivano tra le nuvole.
:-)
Sereno natale a te

disordinedeimedici ha detto...

caro mio in un cesso universitario ho letto anche un quesito esistenziale retorico (a quanto pare dalle convinzioni dell'autore) SAI COS'E' UNA DONNA? E' TUTTA QUELLA COSA INUTILE ATTORNO ALLA...Federazione Italiana Continità Assistenziale. A buon intenditor cruciverbistico...poche parole. ciao